Comune di Cascia

ASSEGNO per i NUCLEI FAMILIARI con TRE FIGLI MINORI-ASSEGNO di MATERNITÀ

 

 

 

C o m u n e   d i   C a s c i a

Provincia di perugia

       UFFICIO SERVIZI

 

SOCIALI

 

ASSEGNO per i NUCLEI FAMILIARI con TRE FIGLI MINORI
ASSEGNO di MATERNITÀ

      Avviso pubblico

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Visti gli artt. 65 e 66 della legge n.448/98, come modificati dall’art.50 della legge n. 144/99, che disciplinano, rispettivamente, la concessione di un assegno: “ai nuclei familiari con almeno tre figli minori” e di “maternità”;

Visto l’art.74  del T.U. delle disposizioni legislative in materia di tutela e di sostegno della maternità e della paternità, di cui al D.lgs. n.151/2001;

Vista la legge finanziaria per il 2001 ( legge n.388 del 23.12.2000), all’art.80, commi 4,5,6,7,9,10,11;

Visto il DPCM n.159/2013 “Regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione  e i campi di applicazione  dell’ Indicatore della situazione economica equivalente”;

Vista la disposizione della Pres.Cons. Minis. Dipart. Politiche  Famiglia pubblicata sulla G.U. n.36 del 13.02.2018, concernente la rivalutazione per l’anno 2018, sulla base dell’indice ISTAT, della misura degli assegni e dei relativi requisiti economici;

RENDE NOTO

Con l’entrata in vigore delle norme suddette, si rende possibile dare corso all’attribuzione di

 assegno:

  • ai nuclei familiari composti di cittadini italiani o comunitari residenti, con almeno tre minori di anni 18, che siano figli del genitore richiedente o del coniuge o da essi ricevuti in affidamento preadottivo, per un ammontare, per l’anno 2018, di € 142,85 mensili, se spettante in misura intera, per 13 mensilità; per le domande relative al medesimo anno, il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) è inferiore alla soglia di € 8.650,11.
  • Per nuclei familiari con diversa composizione detto requisito economico è riparametrato sulla base di apposita scala di equivalenza; a tal proposito si rinvia al comma 2 dell’art.13 del D.P.C.M. n.159/2013, di seguito riportato:

“L’assegno di cui al comma 1 e’ corrisposto integralmente per i valori dell’ISE del beneficiario inferiori o uguali alla differenza tra la soglia ISE ottenuta moltiplicando il valore di cui al comma 1 per la scala di equivalenza del nucleo del beneficiario, e l’importo dell’assegno su base annua, ottenuto moltiplicando per tredici l’importo integrale mensile. Per valori dell’ISE del beneficiario compresi tra la predetta differenza e la soglia ISE sopra definita l’assegno e’ corrisposto in misura pari alla differenza tra la soglia ISE medesima e l’ISE del beneficiario, e per importi annui non inferiori a 10,33 euro.”

  • di maternità , a favore delle madri cittadine italiane, comunitarie ed extracomunitarie con carta di soggiorno, che non beneficiano del trattamento previdenziale della indennità di maternità. L’assegno, per l’anno 2018, è pari ad € 342,62, per cinque mensilità, se spettante in misura intera. Qualora l’indennità di maternità, corrisposta da parte degli enti previdenziali competenti alle lavoratrici che godono di forme di tutela economica della maternità diverse dall’assegno di cui si tratta, risulti inferiore allo stesso, le lavoratrici interessate possono avanzare richiesta per la concessione della quota differenziale. Per le domande relative al medesimo anno, il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) è inferiore alla soglia di € 17.141,45.

Per l’attribuzione di detti assegni gli interessati dovranno presentare domanda al Comune di Cascia nei seguenti termini:

  1. a) 31 gennaio 2019, per l’assegno per il nucleo familiare per l’anno 2018
  2. b) entro sei mesi dalla data del parto per l’assegno di maternità.

Le domande dovranno essere redatte sugli appositi modelli in vigore, per la compilazione dei quali gli interessati potranno avvalersi gratuitamente della consulenza dei  patronati o dei Centri di assistenza fiscale (C.A.F. ) presso le rispettive sedi territoriali.

Ulteriori informazioni potranno essere assunte presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Cascia tel. 0743/751360.

Cascia, 4 dicembre  2018                IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO SOCIO-CULTURALE

                                                                                                                                                                      dott. Angelo Aramini

Sito istituzionale del Comune di Cascia - Sede: Piazza Aldo Moro, 3 - Cascia (PG) Italy
C.F. 84002410540 - P.I. 00472360544 - Tel. +39 0743/75131 - Fax +39 0743/751344
Privacy - Termini di utilizzo - Credits