Comune di Cascia

Programma di governo

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO

Patrimonio pubblico ed infrastrutture
Il Comune di Cascia dispone di un grande patrimonio di strutture ed infrastrutture che merita una costante attenzione per la manutenzione e la cura.
L’Amministrazione Comunale continuerà ad investire nelle opere pubbliche, al fine di fornire servizi ai residenti ed ai visitatori, come è stato già fatto nell’ultimo quinquennio con il rifacimento dell’area di Santa Chiara, di altre zone del centro storico e di Piazza Dante ove oltre alla ristrutturazione di immobili esistenti, è stata rifatta la pavimentazione
Per quanto riguarda i lavori pubblici è nostra intenzione nel prossimo quinquennio:
portare a termine i lavori iniziati per la riqualificazione dell’area intorno alla palestra comunale e del versante di S. Margherita, zone dove affluiscono migliaia di visitatori durante tutto l’anno. Gli interventi in questa zona saranno orientati nel senso di un riordino urbanistico mirato tenendo conto della positiva esperienza che in altri anni ha portato alla costituzione del roseto;
completare l’area del “percorso Vita” fino ai “campi di Franceschini”, prevedendo l’illuminazione pubblica, sostituendo i giochi per ragazzi non a norma e adottando soluzioni tecniche che possano preservarne la durata nel tempo. Dall’area “Campi Franceschini potrebbe ipotizzarsi il collegamento con il percorso ciclabile Cascia-Norcia- Spoleto-Assisi.
riqualificare, mediante operazioni di arredo urbano e rifacimento stradale, la zona di Porta del Pago e Porta Leonina, aree nel pieno Centro Storico che meritano lavori urgenti al pari di quanto già realizzato nell’area di via Santa Chiara;
incrementare l’area del parcheggio nella zona del polo scolastico della Stella. Questo punto nevralgico della città, ove in orario scolastico si concentrano mezzi pubblici e privati, troverà miglioramento grazie all’apertura della nuova viabilità di collegamento.
rifacimento dei marciapiedi pedonali di via Roma e viale Cavour, con la realizzazione di due dossi artificiali per rendere più sicura la zona dell’asilo comunale per quanto riguarda gli attraversamenti;
riqualificare la zona residenziale di Campocasale, diventata l’area a maggior densità abitativa del Comune, realizzando marciapiedi ed un’area verde a disposizione delle famiglie che vi abitano;
realizzare di Servizi Igienici pubblici a Roccaporena, per migliorare l’accoglienza dei visitatori.
rifacimento degli asfalti in alcune strade di collegamento ed interne per le frazioni, ove le condizioni risultano essere ormai poco confortevoli. Per quanto riguarda la viabilità inoltre si opererà affinchè vengano risolti i grandi problemi di accesso veicolare a Roccaporena.

Arredo urbano
Particolare attenzione sarà rivolta a tutto ciò che riguarda la cura, il decoro e l’abbellimento dei punti nevralgici della Città quali gli ingressi,i percorsi pedonali e le piazze principali, con la creazione di specifiche aiuole e punti di verde.
Un opportuno restyling verrà apportato alla segnaletica informativa con il posizionamento di pannelli indicativi opportunamente integrati nell’ambiente urbano.
Anche il roseto di Piazzale Leone XIII, luogo simbolico di interesse per tanti turisti, sarà oggetto della necessaria manutenzione per divenire sempre più uno stimolo alla comunità ad incrementare la coltivazione di rose negli spazi privati.
Infine, nell’attuale fase di esecuzione dei progetti di riqualificazione urbana che andranno a recuperare gli edifici e rinnovare le pavimentazioni, si privilegerà un arredo urbano mirato alla fruibilità dei cittadini e all’accoglienza turistica.

I giovani: una risorsa sulla quale investire.
L’amministrazione comunale considera i giovani una risorsa attiva e dinamica della comunità e si impegna ad intercettarne le necessità ed ad interpretarne le esigenze.
In primo luogo la scuola in ogni suo ordine e grado, migliorandone le condizioni logistiche, potenziandone i servizi connessi quali trasporto e mensa, favorendo le attività collaterali e parascolastiche con l’apertura al territorio ed alle sue Istituzioni locali, attraverso forme di collaborazione sinergiche finalizzate all’integrazione dell’offerta formativa.
L’Amministrazione comunale sarà particolarmente sensibile alle istanze delle istituzioni private operanti sia a Cascia che a Roccaporena, nel settore educativo-assistenziale, riconoscendone il valore di servizio alla collettività.
Poi lo sport, ed il tempo libero, con il completamento di un’area ad essi dedicata, composta da un nuovissimo campo da calcio appena realizzato e che verrà implementata con la realizzazione di un nuovo impianto polifunzionale per la pratica di altre discipline sportive, fra le quali calcetto e tennis, nell’aria adiacente alla sala polivalente, anch’essa adeguata ed attrezzata per un uso diversificato che consenta sia la pratica dello sport anche nel periodo invernale che attività culturali quali spettacoli teatrali e di intrattenimento.
A completamento dell’intervento di riqualificazione si prevede la risistemazione del campo da bocce e la realizzazione di un punto di aggregazione e ristoro destinato alla socializzazione.

Salute e Sociale
La sanità a Cascia si caratterizza con delle specificità e con dei servizi rivolti all’aspetto prettamente curativo ed altri invece riferiti al sociale.
Nell’Ospedale di Cascia sono presenti ad oggi, oltre ai vari ambulatori specialistici, radiologici e di primo soccorso, una Residenza Sanitaria Assistenziale di cui usufruiscono degenti dell’intera Asl 3, e il CRIOS (Centro di Riabilitazione Intensiva Ospedaliera S. Rita da Cascia), diventato ormai un punto di riferimento nel Centro Italia per quanto riguarda determinate specificità riabilitative.
E’ prioritario da parte dell’Amministrazione Comunale vigilare sulla funzionalità e la qualità dei servizi espressi dalla struttura ospedaliera, in quanto essa rappresenta dei livelli che non possono essere diminuiti e per i quali serve una costante attenzione al fine di evitare che le politiche dei tagli vadano oltremodo a penalizzare il nostro territorio.
E’ indispensabile promuovere una costante azione di integrazione tra tutte le associazioni di volontariato presenti sul territorio, in sinergia con le comunità religiose per incrementare l’azione già intrapresa nel promuovere iniziative a carattere sociale e scientifico. L’amministrazione Comunale intende promuovere e puntare ulteriormente sullo sviluppo di quella che si è accreditata come una realtà socio-scientifica è cioè la “Giornata di incontro e Preghiera con i malati di sclerosi multipla a S. Rita”, in collaborazione con l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Tale iniziativa dovrà diventare un evento di rilevanza Nazionale, ponendo Cascia al centro delle tematiche dedicate a: “malattia, spiritualità, solidarietà”.
Sul fronte dei Servizi Sociali Vista l’attuale mancanza di una struttura per l’assistenza all’infanzia di età inferiore ai tre anni, per venire incontro alle esigenze delle famiglie più giovani, e rendere compatibili le esigenze della cura dei bambini con quelle del lavoro dei genitori l’amministrazione si impegnerà nell’agevolare la nascita di servizi privati di assistenza ai bambini al di sotto di tale età.
Gli attuali centri rivolti alla disabilità(Centro diurno per disabili e Centro “Dopo di Noi”) aperti dalla precedente amministrazione verranno consolidati e rafforzati secondo quanto previsto dal piano sociale regionale.
Per la terza età l’attenzione sarà rivolta oltre che alla esigenza di aggregazione soddisfatta dal centro anziani, anche alle necessità di trasporto, soprattutto per i residenti delle frazioni, prevedendone l’incremento e la gratuità.
Nel settore trasporto pubblico si continuerà con i collegamenti centro-periferia con un autobus urbano incrementando ed integrando i servizi ad oggi esistenti, rivolti sia alle scuole che ai residenti tutti.
Il progetto, relativo alla realizzazione di una casa di accoglienza per gli anziani non in grado di vivere da soli è oggi sempre più improrogabile per rendere un servizio sempre più richiesto e per le prospettive occupazionali che ne deriverebbero, per questo l’amministrazione si impegnerà nell’agevolare e sostenere iniziative rivolte a tale obbiettivo.

Territorio
L’Amministrazione vuole poter contare sulle potenzialità di entusiasmo e di attività che le frazioni esprimono con le loro associazioni, in particolare le pro-loco e le Comunanze agrarie, organismi questi ultimi la cui tradizione storica ne fa elementi di vero e proprio orgoglio, essenziali nella gestione del territorio e delle frazioni di pertinenza.
L’Amministrazione intende ove ci siano proprietà dell’Ente inutilizzate e fatiscenti, riqualificarle e renderle disponibili ad uso sociale per le comunità.
Particolare attenzione sarà riservata alla sentieristica, volano del turismo ambientale. L’Amministrazione si adopererà per reperire fonti di finanziamento, e compartecipare alle spese per la riapertura-manutenzione e per promuovere la comunicazione e la pubblicità; In particolare l’amministrazione intende concentrare i massimi sforzi per il ripristino, la messa in sicurezza e la promozione del “Sentiero di Santa Rita” il quale unisce oltre all’aspetto ambientale e paesaggistico anche il carattere storico e culturale del nostro territorio.
La nascita nel tempo di numerose attività ricettive rurali nel Nostro territorio, impegna il Comune in una costante attività di promozione e sostegno, al fine di tutelare e salvaguardare i prodotti agricoli di eccellenza e i posti di lavoro che ruotano intorno al segmento.
Per quanto riguarda le esigenze degli abitanti residenti nelle frazioni, è intenzione dell’Amministrazione istituire una “Consulta delle Frazioni”, organismo che si prefigge lo scopo di rendere efficaci le istanze provenienti dal territorio.
Altro obbiettivo ambizioso è quello di creare uno “Sportello delle Frazioni”, vero è proprio Ufficio comunale di riferimento, ove sarà possibile ai cittadini che dimorano nel territorio incontrare periodicamente un rappresentante dell’Amministrazione Comunale.

Il turismo e le manifestazioni
Il nome di Cascia è indissolubilmente legato a quello di S. Rita ed al suo messaggio di riconciliazione. L’amministrazione comunale proseguirà nella proficua collaborazione con le autorità ecclesiastiche, l’Ordine agostiniano e l’Opera S.Rita di Roccaporena, riconoscendone l’importante ruolo nella vita sociale di Cascia.
Il turismo religioso rappresenta il fattore di maggior dinamismo del nostro territorio, sia sotto l’aspetto economico che occupazionale; per questo verrà incentivata una vera e propria cultura dell’accoglienza che responsabilizzi sia i cittadini che gli operatori economici.
Contemporaneamente verrà promossa la diversificazione dell’offerta turistica mirando settori, quali l’ambientale, lo sportivo e l’enogastronomico tendenzialmente in crescita, con il potenziamento di eventi che ne sviluppino le caratteristiche.
La stretta collaborazione con il Servizio Turistico Associato della Valnerina, e con le varie associazioni di categoria, rappresenterà la sinergia necessaria a promuovere Cascia ed il suo territorio.
La stessa Consulta del Turismo, strumento appositamente creato al fine di realizzare una politica turistica concertata, mirerà a individuare opportune strategie di sviluppo ed innovazione capaci di intercettare suggerimenti ed aspettative degli operatori economici, con lo scopo di perseguire una necessaria e attenta programmazione che tenga conto dell’attuale situazione economica.
Particolare attenzione verrà rivolta ai grandi eventi che segnano i momenti decisivi per l’immagine turistica di Cascia, quali innanzitutto i Festeggiamenti Ritiani, che godono di tradizione consolidata, e la Mostra Mercato dello Zafferano, divenuta nel corso degli anni di rilievo nazionale, ma anche il Circuito dei Presepi, Aestivum e Tradizione che Passione, manifestazioni di più recente istituzione, saranno opportunamente valorizzate per permetterne l’auspicata crescita.

Il Lavoro e l’economia
L’amministrazione sarà impegnata nell’incentivare ogni forma di imprenditoria privata, cercando per quanto di propria competenza di snellire la burocrazia e creare sostegno a tutti i cittadini che intendano sviluppare attività singole o imprenditoriali.
Vista la crescente necessità di privatizzare ed esternalizzare attività istituzionali dell’Ente si avverte sempre più la necessità di incentivare la creazione in loco di società e di cooperative di servizio.
Per favorire l’imprenditoria giovanile e per agevolare investimenti che producono occupazione, il Comune per quanto nelle proprie possibilità, nel rispetto delle norme Nazionali, opererà con agevolazioni nella fiscalità di competenza.

Informazione e formazione
L’Amministrazione Comunale deve mantenere un serrato rapporto con tutti i cittadini, mettendoli in diretto contatto, tramite l’informazione, con la macchina amministrativa.
Il sito ufficiale dell’Ente deve essere strumento principe di comunicazione, pertanto è prioritario che lo stesso sia gestito in maniera più efficace, diventando il punto di raccolta dei dati di tutta la vita amministrativa e sociale del Comune di Cascia; tale obbiettivo potrà essere realizzato anche tramite l’istituzione di un “Ufficio Stampa” che curi l’immagine e l’informazione in tutti i suoi aspetti.
Per garantire il massimo livello di informazioni si provvederà a potenziare lo sportello del cittadino, attualmente in funzione presso il BIM, con la presenza di consulenti, esperti soprattutto di progettazione europea, in grado di orientare, specialmente i giovani, nel mondo del lavoro.

Ambiente ed energia
La tutela ambientale è un argomento che ogni amministrazione pubblica deve affrontare. Per questo specifico argomento intendiamo continuare nella direzione della raccolta differenziata dei rifiuti da poco realizzata, sensibilizzando sempre più i cittadini ad un uso corretto di tale pratica, in grado di portare oltre ad un miglioramento delle condizioni del Pianeta, anche a concreti risparmi economici per i cittadini.
L’isola ecologica, dovrà essere potenziata per la raccolta di maggiori tipologie di rifiuti e incrementando l’orario di apertura al pubblico.
L’amministrazione si adopererà per l’installazione nel nostro comune di fonti di energia pulita a basso impatto con l’ambiente, le quali possano garantire anche la formazione di posti di lavoro sul territorio; verranno a tal riguardo analizzati progetti relativi al fotovoltaico, alle biomasse ed in generale alle ultime novità tecnologiche in grado di creare energia pulita da fonti rinnovabili senza avere alcun impatto sul territorio, se non quello della ricaduta occupazionale.
Per sottolineare l’attenzione dell’amministrazione ai temi dell’ambiente, si intende sviluppare l’iniziativa “Cavalieri dell’Ambiente”, dedicata al riconoscimento da conferire a quelle persone che si sono distinte per la cura e la salvaguardia dell’ambiente.
L’amministrazione si impegna inoltre a trasformare, nell’ambito del piano faunistico venatorio della Provincia di Perugia, una parte dell’attuale zona di ripopolamento e cattura di Monte Meraviglia, in zona faunistica venatoria.

La cultura
La cultura è un elemento centrale dell’interesse di questa compagine amministrativa, che si riverbera sulla gran parte delle attività. Sicuramente connessa al turismo, con le molteplici proposte di tipo museale, di attività di animazione, di spettacolo, di grandi eventi, è comunque dalle istanze della popolazione residente che trae gli spunti per il suo sviluppo.
Le attività e gli spazi della cultura, Biblioteca e Circuito Museale Urbano vanno nella direzione di servizio per assolvere quella funzione fondamentale di formazione permanente rivolta a semplici cittadini, imprenditori, operatori economici e turisti residenziali che costituisce fattore di sviluppo e di crescita per il futuro di Cascia.
La rinomanza delle proposte culturali che Cascia ha saputo fin qui esprimere è dovuta anche ai positivi rapporti con le istituzioni regionali e statali che ne hanno sempre supportato le attività.
In particolare l’attenzione sarà rivolta al proseguimento dell’indagine archeologica nel sito di Villa S. Silvestro e nell’intero territorio comunale le cui emergenze estremamente diffuse forniscono un panorama di grande interesse di livello nazionale.
Le attività della biblioteca troveranno nelle scuole del territorio gli utenti privilegiati, ma si riverseranno anche nella promozione della lettura agli adulti, per fronteggiare il fenomeno dell’analfabetismo di ritorno.
Per il Circuito Museale Urbano si continuerà l’azione di restauro dei beni e la loro esposizione al pubblico, completando l’offerta culturale con l’apertura dell’ecomuseo di S. Margherita.

Sito istituzionale del Comune di Cascia - Sede: Piazza Aldo Moro, 3 - Cascia (PG) Italy
C.F. 84002410540 - P.I. 00472360544 - Tel. +39 0743/75131 - Fax +39 0743/751344
Privacy - Termini di utilizzo - Credits